Aveva solo un mal di testa, ma è morta 2 giorni dopo. I dottori lanciano un allarme su questi sintomi.

loading...

Il caso di Lee Broadway, una donna del North Caroline (Stati Uniti), sta facendo il giro del mondo. La donna, mamma di 4 figli, nata nella città di Landstuhl, nella Renania-Palatinato (Germania), figlia di un sotto ufficiale dell’aviazione americana, si è trasferita da ragazza con l’intera famiglia negli Stati Uniti. Qui, ha frequentato la West Charlotte High School, dove ha conosciuto Eric. I due hanno insieme il loro idillio d’amore fino al primo aprile 2017. La 41enne spesso soffriva di emicranie, quindi sulle prime non ha dato molto peso a questo sintomo. Solo quando è diventato troppo acuti, è andata in ospedale.*I medici le hanno detto che aveva un aneurisma cerebrale. All’inizio i medici erano speranzosi e credevano di poter risolvere i, problema con un’operazione. In realtà, l’operazione non è stata sufficiente e la moglie si è aggravata in poche ore. Lee è morta il 3 aprile, dopo due giorni dal ricovero. Sia Eric, sia i quattro figli Adair (22), Averi (16), Alex (10) e il piccolo Adrien (8) sono rimasti scioccati dall’improvvisa perdita. Lee aveva solo 41 anni. la sua famiglia ha deciso di donare gli organi della donna sperando che possano salvare altre vite. Almeno così la loro mamma non sarà morta invano.Tutti possiamo avere un aneurisma senza saperlo. Non è altro che una sacca di sangue che si accumula piano nel nostro cervello fino a raggiungere grosse dimensioni. A volte, può anche scoppiare. Per fortuna l’aneurisma non è sempre mortale. Se scoperto in tempo, può essere curato in maniera efficace: forti e continui mal di testa, nausea e vomito, crampi, debolezza e svenimenti, debolezza nelle braccia e gambe, intorpidimento di una parte del viso, ipersensibilità alla luce, torcicollo.
La storia di Lee deve invitarci ad essere più attenti e scrupolosi.

fonte:http://www.perdavvero.com/solounmalditesta/

loading...

PER IL METEO DELLA TUA CITTA' CLICCA QUI'

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *