Si dice che se ti lamenti attiri più energie negative su di te e su chi ti circonda

loading...

Nella vita, lamentarsi non è una scelta ideale per affrontare i problemi. Che cosa risolvi lamentandoti? E quali problemi crei facendolo? Anche se può essere difficile da credere, l’atto di lamentarsi può far male al nostro cervello e alle nostre emozioni. Anche semplicemente l’ascoltare qualcuno che si lamenta può influenzarci negativamente.

Lo scrittore e scienziato Steven Parton ha studiato come “il lamentarsi” possa influenzare la nostra realtà e il nostro corpo:

“Nel nostro cervello c’è un gruppo di sinapsi (legami tra i neuroni) separato da uno spazio vuoto chiamato fessura sinaptica. Ogni volta che pensiamo a qualcosa, un neurone rilascia una sostanza chimica in quello spazio verso un altro neurone. Ciò forma un ponte che può essere attraversato da un segnale elettrico, portando importanti informazioni su ciò a cui stiamo pensando“.

Secondo Parton, “Ogni volta che questa carica elettrica viene attivata, le sinapsi accorciano la distanza di cui questo stimolo ha bisogno per viaggiare. In tal modo, il cervello chiude il suo stesso circuito e altera la sua stessa composizione, così le sinapsi possono funzionare più facilmente. Questo ha essenzialmente l’effetto di attivare più facilmente il pensiero”.

Ciò significa una sola cosa: più ti lamenti, più rimarrai intrappolato nel lamento stesso e il tuo cervello creerà un’atmosfera piagnucolosa.

Perché anche l’ascoltare gli altri ci influenza? Perché produce il cosiddetto effetto specchio. Subiamo le stesse conseguenze, assorbendo le energie negative della persona che si lamenta.

Smettiamo di lamentarci e cominciamo a fare qualcosa per sistemare le cose e liberarci dell’energia negativa!

loading...

PER IL METEO DELLA TUA CITTA' CLICCA QUI'

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *