Sentenza shock del Governo: Bonus mamma anche a chi è appena arrivata nel nostro Paese!

loading...

In Italia ormai c’è posto per tutti, per gli italiani no, mentre per ogni tipo di immigrato sì, non importa cosa hanno fatto o faranno nel nostro Paese, possono entrare chiunque.

Il Tribunale di Milano ha ordinato all’Inps di estendere il “premio nascita” di 800 euro una tantum a tutte le madri, anche quelle straniere che erano state escluse perché non in possesso di soggiorno di lungo periodo.

Secondo i giudici la linea dell’Istituto di previdenza è “discriminatoria”: accolto così il ricorso delle associazioni ASGI, APN e Fondazione Piccini.

L’ente ci tiene a precisare di aver “chiesto alla Presidenza del Consiglio dei ministri, al ministero del Lavoro e al Mef se intendano confermare l’orientamento finora espresso sulla limitazione del Bonus mamma domani alle residenti e immigrate con permesso di lungo soggiorno. Il Governo non ci ha ancora risposto”.*

A parlare è anche l’avvocato Alberto Guariso che difendeva le associazioni: “Confidiamo che ora l’Inps si adegui rapidamente alla decisione del Tribunale”.

“Nel frattempo, precisano le associazioni, è importante che tutte le donne straniere che si trovano almeno al settimo mese di gravidanza entro il 31 dicembre facciano domanda all’Inps al fine di poter beneficiare della decisione milanese”.

Una situazione che degenera sempre più. Negli altri Paesi Europei i controlli per gli immigrati clandestini è sempre più all’ordine del giorno, mentre in Italia no, può entrare chiunque.

FONTE:https://adessobasta.org/2017/12/14/sentenza-shock-del-governo-bonus-mamma-anche-appena-arrivata-nel-nostro-paese-pazzesco1/

loading...

PER IL METEO DELLA TUA CITTA' CLICCA QUI'

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *