Mozambico, ragazzo albino di 17 anni ucciso e mutilato: «Rubati arti e cervello»

loading...

Un adolescente albino, di 17 anni, è stato ucciso e mutilato: dal suo corpo sono stati rubati gli arti, i capelli ed il cervello.

La macabra vicenda arriva dal Mozambico: si tratta di una delle tante, terribili, storie di persecuzioni nei confronti degli albini ‘neri’.

Gli aguzzini del giovane «gli hanno amputato gli arti, portando via le ossa e i capelli, e dopo avergli fracassato io cranio hanno portato via il cervello», riferisce un responsabile locale, citato dall’agenzia mozambicana AIM. È accaduto nel distretto di Moatize, nella provincia di Tete nel nord-ovest del Paese. «Abbiamo aperto un’indagine per fermare i responsabili di questo macabro crimine», ha detto Lurdes Ferreira, una portavoce della polizia provinciale.

loading...

PER IL METEO DELLA TUA CITTA' CLICCA QUI'

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *