Conegliano, il padre stupra la figlia di 8 anni e la concede agli amici del bar: non andrà in carcere

loading...

Orrore a Conegliano, Treviso: per 8 anni un padre ha violentato sua figlia, dagli 8 ai 17 anni, cedendola anche agli amici del bar. Una storia tremenda con finale, se possibile, peggiore: l’uomo, che all’epoca dei fatti aveva 46 anni, è stato condannato in Appello a 10 anni ma la pena è caduta in prescrizione perché una sentenza della Cassazione ha reso meno pesante una delle aggravanti. Per questo motivo il padre-orco non ha scontato nemmeno un giorno di carcere.

Come riporta il Corriere della Sera, le violenze sono iniziate nell’ottobre del 1995. L’uomo da poco si era separato dalla moglie, beveva e quando andava a prendere la bimba, di 8 anni, le diceva: “Andiamo alle giostre”. Per lei invece cominciava l’incubo degli abusi, a cui partecipava anche il “branco” di amici del padre. L’uomo, scrive il Corriere, “lasciava che la toccassero e si spingessero oltre”. Nel 2003 la parziale liberazione: il padre si risposa e la figlia, ormai adolescente, non viene più abusata. Resta però il trauma, profondissimo, che la ragazza ha iniziato a elaborare negli ultimi anni confidandosi con il fidanzato, la madre e i fratelli, che l’hanno convinta poi a denunciare il padre.

fonte qui

loading...

PER IL METEO DELLA TUA CITTA' CLICCA QUI'

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *