Abbassare la Glicemia è il primo passo per la prevenzione dei tumori. I cibi da evitare

loading...

Dott. Berrino:abbassare la glicemia per la prevenzione dei tumori

Dott. Berrino: Mantenere bassa la Glicemia è il primo importante passo per la prevenzione dei tumori! Ecco gli alimenti da evitare per farlo

La salute è la cosa più importante nella vita, in molti sono a sostenerlo ma poi, noi stessi, con i nostri stili di vita sbagliati, incappiamo inconsapevolmente in degli errori che compromettono il nostro benessere. E ciò avviene a partire dall’alimentazione!

Ad esempio molti non sanno che un alto livello di glicemia apre la strada per l’insorgenza dei tumori. Ci sono molti cibi comuni che alzano notevolmente l’indice glicemico specie se assunti con una certa regolarità.
Spesso ci occupiamo di pubblicare le importanti dichiarazioni dell’ illustre Dott. Franco Berrino per via della sua esperienza in campo oncologico ed alimentare, acquisita in anni di studi e ricerche.
Dalle ricerche svolte il Dr. Berrino ci svela come una glicemia elevata, pur in assenza di diabete, può contribuire sensibilmente alla comparsa del cancro, o di metastasi per chi ha avuto già a che fare con il cancro.
In questa sua intervista il dr. Berrino ha voluto sottolineare proprio questo aspetto, che non è quasi mai stato preso in considerazione.

Un indice glicemico elevato favorisce il cancro

Abbiamo visto nei nostri studi che le donne che hanno la glicemia un po’ più alta rispetto ai  valori normali hanno un rischio di ammalarsi di cancro della mammella che è il doppio rispetto alle donne che hanno la glicemia più bassa rispetto ai valori normali. Questo lo abbiamo pubblicato una quindicina di anni fa.
Ma recentemente siamo andati a vedere se nelle donne che hanno sviluppato il cancro della mammella, la glicemia, che sempre si misura al momento del ricovero, ha un’influenza sulla prognosi. Abbiamo visto che effettivamente le donne che hanno la glicemia più alta del normale hanno un rischio quasi doppio di sviluppare metastasi del tumore della mammella.
E’ importantissimo mantenere bassa la Glicemia…E per far questo occorre eliminare gli alimenti che favoriscono la sua formazione”.

Gli alimenti che alzano la glicemia

“Per mantenere bassa la glicemia bisogna ridurre o eliminare gli alimenti raffinati come le farine bianche, il pane bianco, il riso bianco, le patate  (ovviamente se assunti in maniera spropositata e scriteriata). per assumere carboitdrati è molto più salutare mangiare i cibi integrali, il riso integrale, il farro e l’orzo decorticato, ma anche il miglio e il grano saraceno.
Conviene anche ridurre i grassi saturi: i grassi del latte, della carne, dei formaggi, delle carni rosse. I grassi saturi sono i grassi solidi e ostacolano il buon funzionamento dell’insulina: le membrane delle nostre cellule sono fatte da grassi.”

Di seguito l’intervento integrale del Dott. Berrino, che da sempre lancia un moniti dal punto di vista alimentare atti alla prevenzione dei tumori. Buona visione.

Nel caso foste interessati ad approfondire l’argomento vi segnaliamo il nuovo libro del dr. Franco Berrino: “Il Cibo dell’Uomo“. In questo volume il dottor Berrino raccoglie i risultati più significativi dei suoi lunghi anni di studi e ricerche, con l’obiettivo di informare correttamente le persone sul tema alimentazione, salute e prevenzione del cancro.

FONTE QUI

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

loading...

PER IL METEO DELLA TUA CITTA' CLICCA QUI'

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *